In occasione della 25^ Giornata nazionale della donazione degli organi che si celebra domenica 24 aprile, il Centro Nazionale Trapianti ha diffuso un rendiconto che indica i comuni più generosi d’Italia, in termini di donazioni di organi, tenendo conto di alcuni indicatori come la percentuale dei consensi, quella delle astensioni e il numero dei documenti emessi.

I primati sono stati certificati dall’ultima edizione dell’Indice del Dono, il rapporto realizzato dal Centro Nazionale Trapianti che mette in fila i numeri delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2021 all’atto dell’emissione della carta d’identità nelle anagrafi dei 6.845 Comuni italiani in cui il servizio è attivo.

È Trento la più generosa in tema di donazione degli organi tra le grandi città, mentre il comune italiano con il miglior risultato in assoluto è un paesino palermitano di 1.800 abitanti, Geraci Siculo, che in un anno ha letteralmente scalato la classifica.

In Campania, invece, si classificano rispettivamente ai primi tre posti i comuni di Boscoreale (in provincia di Napoli, 79,01%), Sessa Cilento (77,21%) e Sant’Angelo a Fasanella (75,12%). In ambito nazionale la provincia di Salerno si classifica al 98° posto con il 51,31% di assenso alle donazioni.

In Basilicata tra i primi tre comuni troviamo Gorgoglione (in provincia di Matera, 79,91%), Tito (71,19%) e Spinoso (68,86%). In classifica nazionale troviamo la provincia di Potenza all’82° posto con un consenso del 55,36%.

A livello nazionale il 2021 è stato un anno davvero positivo per la raccolta delle dichiarazioni di volontà alla donazione: i consensi sono saliti al 68,9%, ben tre punti in più rispetto allo scorso anno, con un indice del dono medio di 59,23/100 (rispetto al precedente 52,86). Si tratta della percentuale di “sì” più alta mai raccolta in un anno da quando la registrazione avviene nelle anagrafi. Il calo dei “no” è distribuito in modo abbastanza uniforme su tutto il territorio nazionale e anche se i risultati migliori vengono raggiunti dalle regioni del Nord, i consensi alla donazione sono in crescita anche nel Meridione. Ad oggi le dichiarazioni di volontà depositate nel Sistema informativo trapianti del CNT sono 12,7 milioni: 9,2 milioni di sì e 3,5 milioni di no. In questo momento sono circa 8.500 le persone in lista d’attesa: nel 2021 sono stati effettuati 3.778 trapianti grazie a 1.725 donatori di organi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.