Il sindaco di Sant’Arsenio Donato Pica, candidato al Consiglio regionale della Campania, ieri si è recato a Cosentini Cilento, frazione di Montecorice, in visita al professor Giorgio Mellucci per una passeggiata ecologica tra amicizia, arte e cultura nel centro storico del piccolo borgo, per rivivere l’atmosfera della collina incantata e dei tini di pietra, affrontando varie tematiche.

Dal problema dell’acqua, in quanto la popolazione è costretta ad utilizzare grandi serbatoi, a quello del rifacimento della strada che collega i paesi a monte a Perdifumo, per giungere ad Agropoli, chiusa da decenni. Si è discusso di Sanità, anche in compagnia del dottor Flavio Meola, Direttore amministrativo dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla, originario di Montecorice ed ex sindaco del paese.

Pica ha apprezzato la targa lapidea alla piccola frazione che mancava da diversi anni donata dal prof. Mellucci.

Hanno partecipato alla passeggiata vari giovani del posto, Francesco Martino, Pantaleo Martino, Michele Micunco, l’ex Maresciallo dei Carabinieri Aldo Vecchio, Francesco Rossi, il cantautore cilentano Alberto Damiani, Carlo e Domenico Sorrentino, il consigliere comunale Rosario Meola, Pasquale Chiariello, Cristian Chiariello, Marialisa Bencivenga, psicologa napoletana che vive a Pollica, e Gennaro Del Prete, scrittore e figlio di Federico Del Prete, ucciso dalla camorra. Dall’assassinio del padre, Gennaro è impegnato nella diffusione della cultura della legalità.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.