Donata a Potenza un’altalena per disabili dalla Banca Monte Pruno, Sinergie Lucane e INAIL









































Si concretizza un altro progetto dedicato ai diversamente abili che ha visto la Banca Monte Pruno impegnata su un’altra zona del territorio di competenza e, nello specifico, nella Città di Potenza. Ieri sera, infatti, presso il Parco Baden-Powell, è stata ufficializzata la consegna di un’altalena utilizzabile da persone diversamente abili, nell’ambito di un percorso iniziato a dicembre dall’Associazione Sinergie Lucane, in stretta collaborazione con la Banca Monte Pruno e l’INAIL Basilicata.

Il tutto è iniziato il 3 dicembre scorso quando, in occasione della Giornata Internazionale dedicata alle Persone con disabilità, si è tenuto un evento di sensibilizzazione.

Il nuovo attrezzo rappresenta un vero e proprio strumento di integrazione sociale per dimostrare vicinanza a persone meno fortunate che avranno l’opportunità di giocare, ugualmente agli altri, nel Parco Baden-Powell che, nel tempo, grazie alla forte sinergia tra gli Enti protagonisti, punta a diventare un luogo dedicato all’inclusione, dove tutti potranno divertirsi senza alcuna barriera.











La cerimonia ha visto la presenza dei soggetti che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto e cioè l’Associazione Sinergie Lucane con il suo presidente Paola Faggiano, l’INAIL Basilicata per il tramite della sua Direttrice Carmen Angiolillo e la Banca Monte Pruno rappresentata dal Direttore Generale Michele Albanese, dal Vicepresidente Antonio Ciniello e dal Responsabile della Segreteria di Direzione Antonio Mastrandrea.

La parte iniziale dei lavori, coordinati dal giornalista Giovanni Salvia, ha visto, oltre alla presenza di alcune associazioni locali molto sensibili sull’argomento, gli interventi del Presidente della Provincia di Potenza Rocco Guarino e del sindaco di Potenza Mario Guarente, i quali hanno ringraziato i promotori per l’importante iniziativa realizzata, confermando la loro forte sensibilità sul tema. “C’è grande emozione – ha sottolineato Paola Faggiano – dietro l’installazione di questa altalena. Un grazie a tutti coloro che hanno contributo, creduto e partecipato a questo nostro viaggio. È questa l’ennesima dimostrazione che insieme possiamo raggiungere risultati eccezionali, dando vicinanza e supporto a persone davvero speciali”.

Restituire al territorio – ha concluso il Direttore Generale Michele Albanese – è, da sempre, uno dei nostri obiettivi. L’attenzione ai diversamente abili ha una grande centralità nell’ambito della nostra attività, tanto che le azioni, negli ultimi anni, si sono nettamente intensificate. Oggi abbiamo dimostrato, ancora una volta, che se lavoriamo insieme i nostri sogni diventano realtà. Installare questa altalena significa anche operare, concretamente, al fianco delle Amministrazioni Pubbliche e delle Associazioni, come Sinergie Lucane, che lavorano con spirito di sacrificio e grande umiltà per il recupero di alcuni valori che devono rappresentare le basi solide della nostra società. Oggi, pertanto, è l’ennesimo segno di civiltà a cui partecipa la Banca Monte Pruno, perché tutti devono avere gli stessi diritti”.

– Chiara Di Miele –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*