Domani, domenica 26 gennaio, si terrà l’ultimo Open Day al Cicerone di Sala Consilina in vista delle iscrizioni alle scuole superiori per l’Anno Scolastico 2020/2021.

Ne abbiamo parlato con la Dirigente Scolastica Antonella Vairo.

  • Preside Vairo, il “Cicerone” è un istituto che comprende più “anime”. Quali sono i suoi punti maggiori di forza?

I punti di forza si differenziano tra di loro. L’Ipsia, per esempio è una scuola che forma non solo dal punto di vista teorico ma anche pratico mettendo in grado di realizzare quello che si è studiato. Con i laboratori e la possibilità di fare esperienze di tirocinio in aziende, l’IPSIA di Sala Consilina prepara adeguatamente i giovani al mondo del lavoro. Questo tipo di scuola dovrebbe essere scelto da chi è affascinato dalle macchine e dal loro funzionamento, da chi è attratto dalle applicazioni tecnologiche, da chi ama operare sui dispositivi meccanici ed elettrici nel campo dell’assistenza tecnica, della messa in opera e della diagnosi. Le aziende cercano manutentori meccanici, saldatori, tecnici autoriparatori, installatori di impianti tecnologici e l’IPSIA di Sala Consilina è l’unica realtà scolastica del comprensorio in grado di offrire una preziosa opportunità d’immediato inserimento nel mondo del lavoro nei settori di più sicuro avvenire.

  • Quali sono, invece, i punti di forza dell’ex Istituto Tecnico per Geometri?

Il CAT, l’Istituto “Costruzioni Ambiente e Territorio”, ex Istituto Tecnico per Geometra, offre una formazione completa con l’acquisizione di conoscenze relative all’utilizzo di software (CAD-BIM_GIS…) e strumentazioni topografiche (stazione totale, GPS e Droni). Grazie alle discipline studiate, i ragazzi saranno in grado di acquisire le giuste competenze per diventare professionisti affermati. Infatti, il diplomato, dopo aver conseguito l’abilitazione potrà esercitare la libera professione, partecipare ai concorsi nella pubblica amministrazione e proseguire negli studi universitari. In futuro il settore delle costruzioni avrà sempre più bisogno di tecnici in grado di intervenire con flessibilità, innovazione e competenza, per il risanamento del patrimonio edilizio esistente e per la salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente per la sicurezza negli ambienti di lavoro, per l’efficientamento energetico degli edifici e nel campo topografico estimativo. Il titolo di studio ha una elevata spendibilità nel mondo del lavoro sia pubblico che privato e crea solide basi per il proseguimento degli studi.

  • Punti forza dell’IPSASR?

L’IPSASR è l’unico istituto del Vallo di Diano specializzato nel settore agro-forestale dotato di laboratori all’avanguardia, campi sperimentali e serre didattiche. La sezione IPSASR si caratterizza per la forte sinergia con gli enti locali, in particolare svolge percorsi di alternanza con il Parco Nazionale, con la Comunità Montana ed altri enti pubblici e privati. E’ un indirizzo che offre la possibilità di conseguire la qualifica di operatore agricolo già dal terzo anno e diploma di agrotecnico al quinto anno. Queste figure sono molto ricercate sul territorio locale e nazionale. Inoltre durante il percorso di studi vengono realizzate iniziative formative per il conseguimento di attestati professionali, come il corso di alimentarista, sommelier dell’olio, guida Parco ed altri.

  • E poi c’è il Liceo Classico.

Il Liceo Classico offre un’offerta formativa completa, sia sul piano umanistico che su quello scientifico, fornendo agli alunni alla fine del percorso, competenze tali che consentiranno loro di poter intraprendere con successo qualsiasi percorso universitario con risultati eccellenti (EDUSCOPIO). Nel primo biennio abbiamo un’ora in più di potenziamento di matematica e di inglese, in orario extracurriculare, il progetto nuoto con Metasport a San Rufo e il Campus Blu. Ogni anno partecipiamo con successo alla staffetta di scrittura creativa BIMED a Salerno, ai Colloqui Fiorentini per la letteratura italiana, importante evento che interessa tantissime scuole italiane e che premia le eccellenze. Partecipiamo alle Olimpiadi della matematica a Perugia con risultati più che positivi. I corsi   attivati per le certificazioni linguistiche e il soggiorno all’estero nell’ambito di un Pon sulla cittadinanza europea vogliono mirare al consolidamento delle competenze in lingua inglese.

  • Infine c’è l’ITIS.

L’ITIS offre tre diverse specializzazioni: elettrotecnica ed elettronica, informatica e telecomunicazioni, sistema moda, il cui connubio è capace di dare risposte concrete alle esigenze che provengono dal territorio e dal mondo del lavoro. L’offerta formativa dell’ITIS guarda al mondo del lavoro strizzando l’occhio alla cultura, preparando i ragazzi ad affrontare il loro futuro con competenza e senza paure: prepara al mondo del lavoro ma con competenze culturali che permettono, a chi vuol proseguire gli studi, di affrontare qualsiasi percorso universitario. Gli indirizzi elettrotecnica ed elettronica ed informatica e telecomunicazioni si rivolgono ai giovani di oggi, giovani digitali che affrontano le sfide del passato con le nuove tecnologie: robotica, domotica, green economy , fonti energetiche alternative, realizzazione e gestione di sistemi di controllo, automazione industriale, tecnologie dell’informazione, software gestionali, sicurezza sul lavoro, gestione sicurezza e  protezione delle informazioni,  saranno le competenze che si acquisiranno durante il percorso di studi. Sistema moda è quale articolazione ITIS, unico istituto tecnico presente nel sud della provincia e della regione. Offre concrete opportunità in un mercato quale quello del Made in Italy sempre in crescita. Gli sbocchi lavorativi sono molteplici: dalle aziende del settore, alla scuola alla libera professione, passando dal cinema e teatro (costumista, sarta, tecnico della fotografia) al marketing (concilia aspetti economici e manageriali con i requisiti emozionali che caratterizzano la moda, diventando vitale per essa), e approdare alle nuove frontiere della comunicazione ( fashion blogger, influencer, organizzatore di eventi).

  • Qual è il messaggio che si sente di rivolgere agli studenti del territorio?

Scegliere la nostra scuola significa acquisire un titolo di studio che apre le porte del mondo del lavoro pubblico e privato, della scuola avendo l’opportunità di lavorare come docente tecnico pratico. Aziende quali ENEL, Ferrovie dello Stato, Telecom, società informatiche, aziende del settore moda offrono lavoro ai nostri diplomati che nell’arco di due anni dal diploma trovano occupazione nella misura dell’80%. Secondo una indagine presentata a Pitti (Salone della moda) da Sistema Moda Italia, nei prossimi 4 anni il settore moda avrà bisogno di circa 48.000 di figure tecniche da inserire in vari contesti. Non ultimo il nostro istituto è stato individuato dalla Regione Campania e dal MISE (Ministero delle Infrastrutture e Attività Produttive) nell’ambito delle Strategie delle Aree interne del Paese quale sede del FAB LAB pubblico e comprensoriale come soggetto attuatore e punto d’intervento.

– Redazione –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*