Dolore a Salerno per la morte di Melissa La Rocca. Cordoglio dal mondo scolastico e istituzionale









































Dolore e sgomento a San Mango Piemonte e Salerno, per la morte improvvisa della giovanissima Melissa La Rocca.

La mamma, il papà e i parenti si sono stretti nel dolore per una tragedia che lascia senza parole.

Melissa, studentessa modello del Liceo Scientifico “Genovesi – Da Vinci” è spirata davanti ai suoi compagni durante una interrogazione di matematica alla lavagna.











La giovane domenica aveva assistito al match della Salernitana contro il Frosinone allo Stadio Arechi e poi era ritornata a casa per seguire il suo secondo amore calcistico, la Juventus.

“Melissa era impegnata in un esercizio di matematica – il racconto drammatico di Teresa Marino, docente di matematica che si trovava in classe al momento della tragedia – all’improvviso ho visto che si girava. Ha toccato la cattedra. Mi sono accorta che si stava sentendo male. E’caduta a terra, ho capito che era svenuta e ho detto ai ragazzi di chiamare subito il 118. Ora sarà tutto più difficile. Io sono sconvolta e anche i ragazzi. Era una bella ragazza, studiosa, molto brava in matematica, molto amata dai compagni”.

“Una tragedia, la scuola campana è sconvolta”, le parole di Luisa Franzese, direttrice dell’Ufficio scolastico regionale.

“La classe era stata già provata dalla morte di un alunno in un incidente stradale – dichiara il preside Annunziata E’ incredibile morire così. Siamo addolorati”.

Addolorati i compagni di classe che hanno vissuto gli ultimi momenti della vita della giovane.

Commosso il ricordo di Miriam, compagna di banco di Melissa: “Avevamo gli stessi interessi. Ogni giorno per tre anni mi sei stata accanto. Nel tempo siamo cambiate, siamo cresciute insieme e non ero pronta a salutarti. Così, in un attimo. Ci siamo conosciute tra questi banchi e allo stesso modo ci siamo dette arrivederci. Stamattina sono arrivata un po’ in ritardo e non ho avuto tempo di darti il solito bacetto, scusami ma la pioggia mi ha bagnata tutta ed ero un po’ assorta. Aspettavo la fine dell’ora per uscire fuori ed aspettare il prossimo prof come nostro solito. Non accadrà più ed è difficile, a tratti impossibile accettarlo”.

Il pm Maria Benincasa ha deciso di liberare la salma e restituirla ai suoi genitori. Il medico legale avrebbe confermato il decesso per morte naturale.  I genitori della giovane vogliono andare a fondo e sapere esattamente la causa della morte della 16enne. Per questo è stato chiesto un riscontro diagnostico che sarà eseguito nelle prossime ore.

Nella giornata di ieri, la famiglia della giovane ha ricevuto la visita del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

7/10/2019 –Dramma in classe a Salerno. Giovane studentessa perde la vita all’Istituto “Genovesi-Da Vinci”



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*