Risultati immagini per giosy zozzaro ondanews

Il 1° gennaio 2020 è entrato in vigore il Documento Unico di Circolazione.

Ne abbiamo parlato con il responsabile del Centro Revisioni “Città Vallo” di Atena Lucana, Giosy Zozzaro.

  • Il 1° gennaio 2020 è entrato in vigore il Documento unico di circolazione. Che cos’è, in pratica?

Il DUC è un Unico Documento che comprende la carta di circolazione ed il certificato di proprietà. Si tratta di una novità sostanziale che riguarda le nuove immatricolazioni ed i nuovi passaggi di proprietà  per le nuove auto o moto.

  • Quali sono i vantaggi per l’automobilista?

Fino al 1° gennaio scorso il proprietario di un’automobile o di una moto, per poter circolare, aveva bisogno di due documenti: il certificato di proprietà rilasciato dal PRA (Pubblico registro Automobilistico) e la carta di circolazione rilasciata dalla Motorizzazione dove sono indicati i dati anagrafici del proprietario del mezzo, dati di immatricolazioni e dati del modello del mezzo, dati tecnici, numero del telaio, targa e marca del mezzo. Per l’acquisto di un mezzo, pertanto, il proprietario era tenuto a versare 9 euro al Ministero delle Infrastrutture e 27 euro al PRA per l’iscrizione  al Registro nazionale. Dal 1° gennaio, invece, con l’entrata in vigore del DUC, il costo complessivo sarà di 29 euro, con un risparmio di 8 euro, unitamente all’eliminazione di due bolli, del costo complessivo di 32 euro. Il risparmio, quindi, è di quasi 40 euro per ogni automobilista. Ovviamente, oltre ai vantaggi economici ci sono anche vantaggi pratici, grazie allo snellimento delle procedure burocratiche.

  • L’entrata in vigore del DUC, però, riguarda soltanto le nuove immatricolazioni, giusto?

Si, ribadiamolo: il DUC entrato in vigore il 1° gennaio scorso riguarda soltanto le nuove immatricolazioni ed i passaggi di proprietà di nuove automobili, moto, rimorchi e veicoli in generale, con esclusione di ciclomotori e minicar. Pertanto, chi non effettua dal 1° gennaio scorso una nuova immatricolazione od un passaggio di proprietà, continuerà ad utilizzare il precedente libretto di circolazione.

– redazione –

Un commento

  1. Antionietta scafora says:

    per cui io che ho comprato una nuova macchina devo pagare solo 40 euro
    oltre a questa che altro pagare visto che il concessionario mi ha chiesto 500 euro

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*