Disturbo della quiete pubblica e degrado del centro urbano: per queste motivazioni il Sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, corre ai ripari con un’ordinanza.

Il provvedimento si è reso necessario per la presenza di alcune attività commerciali, dedicate alla somministrazione di bevande e alimenti, collocate nel centro urbano.

“Il centro – si legge nel testo dell’ordinanza sindacale – è interessato specie nelle ore notturne e nel corso della stagione estiva ed autunnale da fenomeni di disturbo della quiete pubblica derivanti dalla presenza di persone”.

La situazione, come spiega lo stesso primo cittadino, ha generato una serie di segnalazioni e lamentele in quanto verrebbe minato il “diritto al riposo dei residenti con effetti negativi sulla qualità della vivibilità e sulle condizioni degli spazi pubblici, spesso interessati dall’abbandono di rifiuti, contenitori e vetro”.

Il tutto, come sottolineato nell’ordinanza deriva da “assembramenti di giovani su più punti del territorio comunale a dispetto anche delle disposizioni anti Covid”.

Per questo motivo è stata ordinata la limitazione delle manifestazioni ricreative e di intrattenimento: non potranno protrarsi oltre l’una di notte. Limitazione anche nelle somministrazioni di bevande di qualsiasi tipo che non potranno essere vendute dopo l’una. Potranno, invece, dopo quest’orario, essere somministrate all’interno del locale, con servizio al tavolo.

Divieto, inoltre, di consumazione di bevande nelle aree pubbliche dall’una fino alle sette del mattino.

Il mancato rispetto della norma prevede sanzioni da 25 a 500 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*