Lamentele tra i cittadini della popolosa frazione di Villa d’Agri di Marsicovetere per i continui disservizi da parte della Rai. Vengono denunciate infatti, da circa un mese, interruzioni continue dai residenti, con il segnale Rai che scompare e le trasmissioni si interrompono.

Mancanza di segnale” è l’avviso che compare ormai quotidianamente sui televisori a Villa d’Agri. Sul problema però la Csail, il Comitato per lo Sviluppo delle Aree Interne Lucane, intende promuovere una class action nei confronti della Rai, insieme ai cittadini. Il presidente della Csail, Filippo Massaro, sottolinea: “Questi continui disservizi per le regolari trasmissioni televisive della Rai a Villa d’Agri non sono più tollerabili. Ci faremo promotori di alcune azioni nei confronti della Rai. Già a seguito di segnalazioni di utenti qualche tempo fa abbiamo visto un mezzo della Rai aggirarsi per le strade di Villa d’Agri, evidentemente per effettuare monitoraggi tecnici. A distanza di tempo i disservizi si ripetono, mentre per tutti gli altri canali televisivi, anche quelli non a pagamento, non si verifica alcun problema”.

Da qui la decisione di ricorrere ad una class action, anche perché i cittadini, come sostenuto da Massaro, sono comunque costretti a pagare sulla bolletta, dopo le nuove modalità dirette di riscossione del canone Rai, un servizio a singhiozzo e ultimamente quasi inesistente. “Ma – conclude Massaro – dobbiamo segnalare l’assenza di iniziativa da parte dell’Amministrazione Comunale”.

Da parte della Csail e dei cittadini in questi giorni partiranno azioni collettive per chiedere alla Rai un intervento urgente e risolvere il problema.

– Claudio Buono –

Un commento

  1. vincenzo ditrani says:

    Il disservizio è presente anche a Moliterno e penso sia esteso in tutta la Val d’Agri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*