Festeggia il compleanno nella Zona Rossa e pubblica sui social il video in cui compare anche la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Santa Marina. È accaduto il 15 novembre in un appartamento di Policastro Bussentino.

Come scrive il giornalista Vincenzo Rubano sul quotidiano “la Repubblica“, il festeggiato è un giovane del posto il quale si è anche pubblicamente lamentato di chi ha allertato le Forze dell’ordine. “Cari signori, – ha scritto – siccome avete chiamato le forze dell’ordine e (non mi hanno fatto niente) da domani quando vedo macchine e persone dove non dovrebbero essere, o se andate a casa di altre persone e fate le storie su Instagram o Fb, vi faccio fottere. Poche parole a buon intenditore”.

Per il sindaco di Santa Marina, Giovanni Fortunatosi tratta di una vicenda molto grave. Mentre le scuole restano chiuse per evitare il contagio e tanti nostri concittadini lottano contro il virus, la Dirigente scolastica partecipa ad una festa di compleanno in zona rossa, eludendo tutte le normative regionali e nazionali. Una vera e propria sfida al virus ma, soprattutto un esempio negativo per i nostri ragazzi proprio da chi in primis dovrebbe educarli al rispetto delle regole”.

Fortunato, sentito da Rubano, spiega che, quando si è tenuta la festa, a Santa Marina c’erano circa 40 cittadini contagiati.

Non riesco a capire come si possa pensare di festeggiare in una situazione di così grande criticità. Sono davvero esterrefatto – continua il primo cittadino -. Chiederò al ministero dell’Istruzione e al Direttore scolastico regionale di prendere provvedimenti. Sono davvero molto sorpreso da questo atteggiamento, questo è il momento della cautela, del sacrificio e del rispetto delle distanze. Presto torneremo a festeggiare, ma non è ancora il momento”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano