Sono circa cinquanta i teggianesi che hanno raggiunto la provincia pisana, lo scorso fine settimana, per i festeggiamenti a Cascina in onore di San Cono, protettore di Teggiano e della Diocesi di Teggiano-Policastro.

Il Comitato Festa che raccoglie i residenti valdianesi in Toscana ha accolto la delegazione ieri mattina presso il Santuario della Madonna dell’Acqua a Cascina e le due comunità si sono ritrovate per la celebrazione della Santa Messa officiata da don Giuseppe Puppo, parroco della Cattedrale di Santa Maria Maggiore di Teggiano, e concelebrata da don Andrea La Regina. Durante l’omelia è stata evidenziata la cattolicità e il senso di universalità presente nell’incontro tra i fedeli di Teggiano e quelli di Cascina.

L’amministrazione comunale di Teggiano, presente con il sindaco Michele Di Candia, gli assessori Claudia Colitti e Marisa Federico, il Presidente del consiglio comunaleVincenzo D’Alto, i consiglieri Cono MorelloRosa Cimino e Conatonio D’Elia, ha donato al Comitato Festa un’opera raffigurante San Cono realizzata su maiolica dall’artista Carmine Greco.

Il sindaco di Teggiano ha rimarcato l’importanza sociale dello sviluppo del culto di San Cono, sintesi delle esperienze dei cittadini teggianesi lontani che può arricchire il vivere di tutti, oltre che fondare le basi per un importante sviluppo del turismo religioso a Teggiano, in collaborazione con le autorità ecclesiastiche. Durante la Santa Messa è stata esposta la statua lignea di San Cono.

– Tania Tamburro – 


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.