Saluto le famiglie con vittime di incidenti stradali e di persone scomparse, ed assicuro la mia preghiera per quanti hanno perso la vita sulle strade e per quanti non sono mai tornati agli affetti dei loro familiari” è stato questo il saluto che ieri, all’Udienza generale del mercoledì tenutasi a Roma, Papa Francesco ha rivolto a chi ha perso i propri cari sulle strade.

In una gremita Piazza San Pietro a far sentire la sua presenza c’era anche il Vallo di Diano. Il Santo Padre ha ricordato, commosso, le tante vittime, molte delle quali giovani, strappate all’affetto delle famiglie in seguito ad incidenti stradali. Il territorio valdianese, infatti, soprattutto negli ultimi anni ha versato troppe lacrime per molte vite spezzate prematuramente e strappate tragicamente all’affetto dei propri cari.

All’udienza era presente una delegazione del Comune di Sassano, nelle persone del sindaco Tommaso Pellegrino, degli assessori Antonio D’Amato e Mario Trotta e del consigliere  Michele Cestari, che dopo la catechesi ed il saluto di Papa Bergoglio, insieme alle numerose associazioni presenti, provenienti da tutta Italia, si sono recati a Piazza Montecitorio.

Qui, hanno incontrato il Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini, al fine di sensibilizzare il Governo ed il Parlamento affichè venga data al più presto una risposta concreta sulle modifiche alle attuali norme previste dal codice della strada in materia di sicurezza stradale.

Il sindaco Tommaso Pellegrino ha ribadito la necessità di modificare le norme per far sì che ci possa essere una prevenzione efficace ed efficiente; inoltre, il primo cittadino ha anche sottolineato l’importanza di istituire il reato di omicidio stradale al fine di dare giustizia alle tante e troppe vite spezzate irresponsabilmente.

Giovanna Quagliano


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*