“Dare al Vallo di Diano la movida di Salerno. Un sogno diventato realtà”.La storia del Casale San Pietro Angelo Cardiello e Lello Coletta, titolari del locale, ospiti di "Fare impresa. Professionisti si raccontano"

























Portare nel Vallo di Diano la movida vissuta nei più noti locali di Salerno. Nasce così un sogno che negli anni è diventato realtà. Il sogno di Angelo Cardiello, Lello Coletta ed Enzo Falivene, titolari del Casale San Pietro, rinomato e frequentato locale di San Pietro al Tanagro. La loro storia fatta di impegno e di successo è al centro di questo appuntamento con “Fare impresa. Professionisti si raccontano“, la rubrica che Ondanews dedica alle realtà imprenditoriali del Vallo di Diano e a chi ha deciso di puntare su questo territorio.

Tutto parte da un’idea di Angelo, all’epoca giovanissimo cameriere del Casale San Pietro, e dai suoi viaggi a Salerno il sabato sera, per vivere in città la movida che qui mancava. Supportato da Lello, decide di chiedere al vecchio gestore del locale una sala per sperimentare una serie di serate disco. Dalla buona riuscita degli eventi prende quindi forma il Be Cool, la discoteca del Casale San Pietro che da poco ha compiuto 6 anni. Solo quando il precedente titolare decide di chiudere l’attività, i due giovani, insieme al dj salernitano Enzo Falivene, capiscono che è giunto il momento di investire nel loro sogno e così prendono in gestione l’intera struttura.

Negli anni sono tanti i cambiamenti strutturali subiti dal Casale: il Be Cool diventa sempre più rinomato e frequentato da ospiti musicali importanti, il pub si riempie di vita e punta sulla qualità del menù e delle birre, nasce una sala dedicata agli amanti del ballo caraibico. Tutto senza perdere mai di vista l’unico obiettivo iniziale: far divertire con la forza della musica. Quella musica che unisce, come recita il motto del locale.







Nonostante la giovane età dei tre soci, le difficoltà di un territorio di provincia e l’impegno da dover affrontare costantemente, oggi Casale San Pietro è una realtà affermata e conosciuta oltre il comprensorio e la forza di Angelo, Lello ed Enzo ha permesso di concretizzare nel Vallo di Diano quel “sogno salernitano” di una movida da città.

– Chiara Di Miele –

 

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*