Non sembra esserci per ora una via di uscita favorevole per i dipendenti della Ergon che, dallo scorso 29 maggio, dopo aver frequentato un corso organizzato dalla Regione Campania, nell’ambito della riorganizzazione del sistema di gestione dei rifiuti, non hanno avuto la possibilità di poter rientrare al lavoro nell’impianto ubicato nella zona industriale di Polla.

Nel pomeriggio di ieri, negli uffici della Ergon, si è tenuto un incontro tra il commissario liquidatore Fabio Condemi, il custode giudiziario del ramo rifiuti Angela Lapenta, i rappresentati di alcune sigle sindacali e un nutrito gruppo di lavoratori.

L’incontro non è stato risolutivo per i lavoratori che, anche attraverso i sindacati, non hanno accettato la proposta di accettare il licenziamento collettivo perchè non ci sono più i tempi necessari per poi avere la garanzia dell’indennità di disoccupazione.

Il commissario liquidatore ha ribadito che la società non ha la possibilità di collocazione lavorativa dei lavoratori”.

In attesa di ulteriori sviluppi è stato fissato un nuovo incontro per il 7 luglio prossimo.

– Erminio Cioffi –


  •   Articoli correlati:

5/6/2017 – Crisi Ergon. I lavoratori minacciano di bloccare l’impianto di Polla

30/5/2017 – Rientrano a lavoro dopo l’aspettativa e trovano i cancelli chiusi. Protesta degli operai Ergon


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*