E’ un terremoto politico quello scatenatosi all’interno dell’Amministrazione Comunale di Novi Velia, guidata dal sindaco Maria Ricchiuti, che rischia di decadere dalla carica non avendo ottenuto la maggioranza dei consensi in seno al Consiglio comunale chiamato a deliberare sul bilancio consuntivo relativo al 2016.

Sette consiglieri comunali hanno votato contro, soltanto quattro hanno approvato il consuntivo dell’Amministrazione Ricchiuti, mettendo così la giovane prima cittadina nelle condizioni di dover riconvocare l’assise entro 20 giorni e chiedere nuovamente l’approvazione del bilancio. Nel caso di un ennesimo due di picche allora il Comune del piccolo centro cilentano verrebbe commissariato dal Prefetto.




Non è tardato ad arrivare in queste ore critiche il sostegno alla Ricchiuti da parte del Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino. “Esprimo la mia solidarietà e il mio sostegno a Maria Ricchiuti – dichiara Pellegrino  – che ha sempre dimostrato di essere un amministratore di spessore e di nutrire un grande attaccamento per il suo territorio, oltre ad avere delle grandi capacità di gestione. Da Presidente dell’Ente Parco sono davvero orgoglioso di potermi confrontare con Sindaci come lei, in un lavoro di forte sinergia. Auguro a Maria Ricchiuti che possa continuare con il suo mandato amministrativo, sempre attenta alla risoluzione delle problematiche del territorio“.

– Chiara Di Miele –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*