Nuova ordinanza della Regione Campania per il settore Wedding e cerimonie al fine di contenere l’epidemia da Coronavirus. Dal 5 al 20 ottobre ricevimenti e feste potranno essere svolti anche oltre il limite numerico dei partecipanti previsto dall’ordinanza n.75 del 29 settembre (20 persone) a condizione della puntuale osservanza delle prescrizioni del protocollo.

Agli organizzatori degli eventi e ricevimenti e ai gestori dei locali e strutture ricettive destinati allo svolgimento degli stessi è fatto obbligo di comunicare all’Unità di crisi regionale, all’indirizzo mail ricevimenti.covid19@regione.campania.it, ogni sette giorni, il calendario degli eventi in programma nella settimana successiva, al fine di consentirne l’inoltro alle Forze dell’Ordine e al competente Dipartimento di Prevenzione dell’ASL per i controlli di rispettiva competenza in ordine all’osservanza delle misure di prevenzione.

Nei ricevimenti le distanze che dovranno essere assicurate nei locali sono: 1 metro tra le persone (schiena – schiena); 1 metro tra i tavoli; ai tavoli non potranno essere seduti più di 6 commensali, con eccezione per i soli tavoli cui siedano tutti soggetti conviventi. Sono vietati ricevimenti a buffet e di “mezzo buffet”, è fatto obbligo di indossare la mascherina sempre, eccetto quando ci si trovi seduti al proprio tavolo, è vietata l’attività del ballo e ogni forma di festeggiamento che determini assembramento ed è fatto obbligo di preassegnare i posti a sedere.

E’ fatto obbligo della nomina, da parte del gestore della struttura sede del ricevimento ovvero della società di catering di un responsabile, chiamato a rispondere personalmente dell’attuazione di tutte le misure di sicurezza e di prevenzione del rischio di contagi nelle cucine e in tutte le fasi di preparazione e somministrazione dei cibi, nonché nelle attività dei camerieri e del personale di sala e di un responsabile chiamato a rispondere personalmente dell’osservanza delle norme di distanziamento interpersonale e delle altre norme di sicurezza da parte dei partecipanti al ricevimento.

Sono prorogate le misure che comprendono l’obbligo, su tutto il territorio regionale, di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, fatte salve le previsioni degli specifici protocolli di settore vigenti (ad esempio per le attività di ristorazione, bar, sport all’aperto) e le misure di sicurezza obbligatorie prescritte per i titolari di esercizi commerciali, culturali, ricreativi o comunque aperti al pubblico.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*