La Campania resta in Zona Rossa anche per la prossima settimana. Lo evidenzia il monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute dal quale si evince che l‘Rt della regione è pari a 1,65, compatibile con uno scenario di tipo 4, il più alto tra le regioni italiane.

Sono consentiti esclusivamente i seguenti spostamenti: per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità (anche verso un’altra regione o Provincia autonoma); il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione; non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private diverse dalla propria, salvo che per motivi di lavoro, necessità o salute. Si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti mediante autodichiarazione. Vige il coprifuoco dalle 22 alle 5.

Nell’area rossa è consentito svolgere l’attività sportiva esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5.00 alle 22.00, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri.

Sono sospesi i servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering. Consentiti l’asporto fino alle 22 e il servizio a domicilio. Resta consentita, senza limiti di orario, la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri ospiti.

La vendita con asporto di cibi e bevande è consentita dalle 5.00 alle 22.00. Dalle 5.00 alle 18.00, senza restrizioni; dalle 18.00 alle 22.00 è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina (e altri esercizi simili – codice ATECO 56.3) o commercio al dettaglio di bevande (codice ATECO 47.25).

La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. È consentita, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, per i soli clienti ivi alloggiati.

Nei centri commerciali le uniche attività aperte sono gli alimentari, le farmacie, le parafarmacie e i tabaccai, mentre tutti gli altri negozi restano chiusi.

In zona rossa sono sospesi i servizi dei saloni di barbiere, parrucchiere e centri estetici.

LA LISTA COMPLETA DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI APERTE IN ZONA ROSSA

  1. Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
  2. Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
  3. Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  4. Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
  5. Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
  6. Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
  7. Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati x Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
  8. Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature
  9. Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
  10. Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati
  11. Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
  12. Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
  13. Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati
  14. Commercio al dettaglio di biancheria personale
  15. Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
  16. Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
  17. Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
  18. Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
  19. Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
  20. Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
  21. Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
  22. Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
  23. Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
  24. Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
  25. Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
  26. Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali
  27. Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati
  28. Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

– Chiara Di Miele –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*