Siamo nel pieno dell’ondata di ritorno dell’epidemia. Mascherina 24 ore su 24 perché siamo in una situazione che dal punto di vista del numero dei contagiati è più pesante rispetto a marzo, aprile e maggio, con l’aggravante dell’apertura delle scuole“. Lo ha detto il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante la sua diretta settimanale sui canali ufficiali di Fb per aggiornare sull’emergenza sanitaria.

Non sono più accettabili alcuni comportamenti – afferma De Luca -. Andare in giro senza mascherina è un lusso che non possiamo permetterci. Le alternative sono drammaticamente semplici: o decidiamo di convivere con il Covid fino all’arrivo del vaccino rispettando regole rigorosissime, oppure tra una o due settimane ci sarà la progressiva chiusura delle attività economiche, dei locali di ritrovo, dei bar. Non ci sono terze opzioni, se vogliamo convivere con il Covid tenendo aperte attività economiche dobbiamo rispettare le regole“.

La mascherina va indossata sempre all’esterno, anche quando si è soli, ha ricordato il Governatore della Campania: “Se con i nostri epidemiologi verificheremo, nei prossimi giorni, che la curva del contagio si aggrava, noi chiuderemo tutto!

Vi invito calorosamente a fare questo piccolo sacrificio se vogliamo tenere aperte quante più attività economiche possibili, altrimenti non sarà consentito – continua De Luca -. Stiamo cominciando a ripercorrere a ritroso le ordinanze emesse dopo il lockdown. Ci avviamo verso una fase delicata che richiede il massimo senso di responsabilità”.

La Campania, ha spiegato il Presidente, in questo contesto è la regione più delicata perché la densità abitativa non è equiparabile a nessun’altra regione d’Italia.

Il 1° ottobre, inoltre, partirà la campagna di vaccinazione antinfluenzale, gratuita, con le persone più a rischio, il personale sanitario, le persone con patologie croniche e quelle al di sopra dei 65 anni, i bambini dai 6 mesi ai 6 anni.

Possiamo riuscire a contenere il ritorno del virus, ma dipende solo dai comportamenti di ogni singolo cittadino – sottolinea il Governatore -. Mascherina sempre, soprattutto quando si parla in spazi ravvicinati, lavaggio delle mani. Siamo già oggi in una situazione più grave, dal punto di vista dei numeri, di quella che avevano nei mesi passati, anche se le terapie intensive sono molto meno occupate.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*