Il Presidente della Regione Campania ha richiamato tutti i datori di lavoro, pubblico e privato, all’osservanza delle norme di prevenzione sanitaria, in particolare riferite all’uso delle mascherine.

Sulla base di quanto previsto nel provvedimento, fino al 15 giugno, i titolari degli esercizi commerciali e delle attività produttive, compresi gli alberghi, i ristoranti e i bar, sono tenuti ad assicurare il rispetto da parte del relativo personale del protocollo di sicurezza che impone l’uso delle mascherine in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro al chiuso e all’aperto, quali i luoghi di riunione, le mense e le cucine.

L’uso delle mascherine rimane non obbligatorio per i clienti dei locali.

Per essere chiari – ha dichiarato De Luca a margine della presentazione delle imprese culturali e creative della Regione svelate questa mattina nell’auditorium del Museo Mann di Napoli – in Campania rimane obbligatorio l’uso della mascherina per i dipendenti degli alberghi, dei ristoranti, delle cucine e di quelli che servono ai tavoli“.

Mi pare doveroso – ha continuato – avere la mascherina come elemento di prudenza per chi sta in ristorante o in cucina e va a servire al tavolo. E’ davvero irresponsabile avere il cameriere che non porta la mascherina. Basta uno starnuto per avere una diffusione di contagio. Dobbiamo stare attenti sia per le varianti conosciute e sia per le varianti che stanno emergendo che sono non sensibili ai vaccini attuali. Dobbiamo fare attenzione per evitare che tra settembre e ottobre cominciamo a riavere il problema. Dobbiamo stringere i denti, essere prudenti in attesa di una sorta di vaccino tipo quello antinfluenzale. Le case farmaceutiche stanno lavorando in questa direzione, credo che a breve avremo un vaccino di questo tipo, tale da garantirci una copertura da tutte le varianti Covid“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.