I parlamentari si taglino lo stipendio anziché continuare a speculare sul Covid“. E’ la provocazione lanciata dal dottor Mario Polichetti, ginecologo dell’ospedale “Ruggi” di Salerno nonché sindacalista della Fials.

Si sta scatenando nelle ultime settimane una cagnara indegna e squallida sulla seconda ondata di epidemia, in cui tutti danno la caccia al responsabile – afferma il noto medico – . Non è certo il modo giusto di affrontare un momento difficile come questo, in cui i cittadini sono già disorientati. Ai nostri parlamentari chiedo un briciolo di serietà e di lanciare un segnale chiaro. Ad esempio rinunciando alla propria indennità per un anno e tagliando tutte le spese in questo momento superflue, dalle consulenze ai portaborse. Se non altro dimostrerebbero un po’ di solidarietà nei confronti di chi, come i nostri medici e infermieri, è ancora impegnato in una battaglia difficilissima“.

La gente è stanca e sfiduciata – conclude Polichetti – Lo spettacolo che i nostri politici stanno mostrando non è degno di rappresentanti istituzionali e contribuisce a spaccare il Paese“.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano