Salgono a sei i casi di Coronavirus registrati nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Immacolata” di Sapri.

Dopo la positività di quattro infermieri e di un addetto alle pulizie, nella giornata di oggi si è aggiunta anche quella di un anestesista di Camerota. Si tratta di un focolaio scoppiato all’interno del reparto dopo l’arrivo presso il nosocomio saprese di una donna proveniente dalla struttura ospedaliera “Antonio Cardarelli” di Napoli che presentava al suo arrivo un tampone con esito negativo.  Sottoposta subito al test rapido, la donna è risultata nuovamente negativa. Ma al successivo tampone di verifica la paziente è risultata positiva.

Motivo per il quale era stato disposto immediatamente dal Direttore Sanitario, Rocco Calabrese, uno screening di massa per tutto il personale medico, infermieristico e sanitario del reparto che aveva accertato la positività inizialmente di quattro infermieri e un addetto alle pulizie.










Ripetuto lo screening nei giorni scorsi, come previsto dal protocollo, è stata riscontrata anche la positività dell’anestesista che porta dunque a sei il numero totale dei positivi.

– Maria Emilia Cobucci –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*