Caselle in Pittari registra due nuovi casi di contagio da Covid-19. Il sindaco Giampiero Nuzzo sottolinea che si tratta di “un contagio di ritorno, cioè non nato nella nostra comunità. Trattasi di un’insegnante e di un suo congiunto convivente che svolge la sua attività fuori Caselle, laddove è stata contagiata insieme ad altre colleghe di altri Comuni. Preciso che l’insegnante  e il suo nucleo familiare sono già in quarantena da giovedì 15 ottobre ed il giorno dopo sono stati sottoposti a tampone nasofaringeo“.

Per un disguido legato al problema verificatosi al laboratorio di Eboli, solo ieri sera, dopo 9 giorni, si è avuta conferma della positività dei soggetti interessati – specifica Nuzzo – Ma già dal primo giorno in cui l’insegnante è stata sottoposta ad isolamento fiduciario la situazione è stata monitorata attentamente in tutti i suoi aspetti e, allo stato attuale, non sussistono evidenti criticità o elementi che lasciano presagire un’estensione del contagio“.

Il sindaco invita la popolazione alla massima calma “in quanto la situazione è stata sempre attenzionata scrupolosamente, ripeto fin dal primo giorno, nonostante il ritardo dell’esito del tampone, ed è stata ed è assolutamente sotto controllo“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*