La Giunta regionale della Campania, nella riunione di oggi, ha deciso il differimento di un anno dei termini previsti per l’accesso delle coppie alla procreazione medicalmente assistita.

I termini di legge prevedono che le donne possano accedere fino al compimento del 46° anno di età.

Il differimento deciso oggi estende la possibilità di accedere alla procreazione medicalmente assistita per tutte le donne che abbiano compiuto il 46° anno nell’intero anno 2020.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*