Numeri da record quelli che vengono fuori dall’azione promossa, nell’Alto Cilento, dalla Polizia Municipale di Piaggine, guidata dal Comandante Di Cianni, in stretta collaborazione con la Protezione Civile locale e gli altri corpi armati presenti nella zona.

Sono ben 900, infatti, i controlli finora effettuati solo dalla Polizia Municipale di Piaggine sulle strade che collegano il piccolo centro cilentano ai comuni del Vallo di Diano, a Sacco, Valle dell’Angelo, Laurino e Roccadaspide.

Un numero che testimonia la puntuale azione di monitoraggio per garantire il rispetto delle normative statali e regionali nell’ambito delle attività finalizzate a ridurre il diffondersi del COVID-19.

Non sono mancati, tuttavia, i provvedimenti nei confronti di chi non ha rispettato le disposizioni di legge previste.

Il Comando della Polizia Municipale di Piaggine si conferma, pertanto, un presidio che, in piena coerenza con le direttive dello Stato, sta contribuendo alla sicurezza del territorio, mantenendo alta l’attenzione sugli spostamenti ingiustificati delle persone che, negli ultimi giorni, si attestano ad un valore prossimo allo zero, fatta eccezione, logicamente, per coloro i quali hanno motivi comprovati ed autorizzati per trasferirsi da un comune all’altro.

La fine di questa complessa e delicata situazione passa anche per queste importanti azioni di controllo da parte delle forze dell’ordine locali, anche di un piccolo Comune come Piaggine, che contribuiscono al lavoro svolto su tutto il territorio nazionale dai corpi armati.

– Chiara Di Miele –

 

2 Commenti

  1. Probabilmente qualche controllo in più nel Vallo di Diano, avrebbe comportato quanche contagio in meno, ma soprattutto qualche morto in meno.

  2. Giuseppe da Polla says:

    900 controlli a Piaggine…..? Avranno controllato tutti gli abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*