Si è spento nella serata di ieri, presso l’ospedale “Moscati” di Avellino, un uomo di Vibonati positivo al Coronavirus.

L’uomo, di 57 anni, era stato ricoverato da alcuni giorni in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni. Dapprima si trovava in isolamento nella sua abitazione insieme alla famiglia.

Sono due le comunità distrutte dalla notizia, che si stringono nel dolore. Il 57enne, infatti, era originario di Caselle in Pittari e il sindaco Giampiero Nuzzo ha voluto ricordarlo così: “Abbiamo perso un figlio della nostra comunità. Ci sono notizie che non vorresti mai ricevere, di cui non vorresti mai parlare, perché quando le ricevi ti penetrano l’animo, lo devastano e lo lacerano lasciando un vuoto abissale. Abbiamo perso un figlio di questa terra, una persona per bene e benvoluta da tutti. Pur essendosi costruito una bellissima famiglia nella vicina ed amica Vibonati, non aveva mai interrotto il legame con la sua terra, dove spesso ritornava per riabbracciare la sua cara madre, i suoi fratelli e le sue sorelle. A loro, all’amata moglie e ai figli si stringe forte l’intera comunità, sconvolta da questa tristissima notizia“.










Una perdita importante per l’intera comunità di Vibonati – scrive, invece, il consigliere comunale Manuel Borrelli -. Solo tristezza“.

Per il comune del Golfo di Policastro è la terza vittima della pandemia.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*