“Fate presto, siamo in ritardo per la ripresa dell’anno scolastico”.

Lucia Fortini, assessore della Regione Campania all’Istruzione, Politiche Sociali e Giovanili, lancia l’allarme sui tempi per la ripartenza.

“Siamo a fine giugno e non abbiamo ancora avuto dal Ministero le linee guida – dichiara – le scuole di fatto riaprono a fine agosto per il personale docente e ci sono appena due mesi per risolvere tutte le criticità. Tra l’altro occorre provvedere con urgenza alla fornitura di banchi singoli per le nostre aule per garantire il distanziamento. Dalla Commissione Istruzione della Conferenza delle Regioni sono arrivate da giorni sul tavolo del Ministero le nostre proposte, chiare ed univoche, per i parametri per garantire la sicurezza: due metri quadri a studente, una distanza che consente di stare in aula durante la lezione senza la mascherina che andrebbe invece sempre indossata per gli spostamenti e soprattutto il potenziamento di organico per il personale Ata ed i docenti. Abbiamo anche presentato un emendamento per ottenere il congelamento per l’anno in corso delle sedi sottodimensionate e garantire così l’autonomia scolastica. Adesso tocca al Ministero”.

L’assessore ha annunciato che per i centri estivi la Regione ha ottenuto 13,5 milioni, mentre per i servizi dell’infanzia 0-6 sono 33,5 milioni.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*