Una rete solidale per sostenere le famiglie in difficoltà. Coldiretti Salerno ha attivato una catena di solidarietà per l’approvvigionamento di beni alimentari e di prima necessità in vaste zone del territorio provinciale.

Pur tra le mille difficoltà che anche il comparto agricolo vive in questo momento – spiega il presidente di Coldiretti Salerno Vito Busilloabbiamo attivato la macchina della solidarietà, per andare incontro alle esigenze di quelle famiglie che, a causa dell’emergenza Coronavirus, vivono concrete difficoltà economiche, al punto di non potersi più permettere l’acquisto di generi alimentari. L’emergenza Covid-19 non sta causando solo un isolamento sociale ma sta determinando un isolamento economico nelle famiglie che si sostengono con piccoli lavori. Coldiretti non poteva tirarsi indietro e ha risposto all’appello di tanti Comuni per dare una mano a chi è in difficoltà”.

Per contribuire ad affrontare la crescente emergenza alimentare provocata dal Covid, gli agricoltori di Campagna Amica Coldiretti stanno promuovendo da oggi l’iniziativa “Spesa sospesa del contadino a domicilio”. Già da stamattina tanti cittadini che hanno ricevuto la spesa a casa attraverso gli agricoltori del Mercato Campagna Amica Sant’Apollonia e le fattorie di Campagna Amica hanno deciso di donare un pacco alimentare alle famiglie più bisognose che gli agricoltori andranno poi a consegnare gratuitamente alle famiglie in difficoltà, in accordo con i Comuni. A Salerno, da domani, Coldiretti, su sollecitazione dell’assessore alle Politiche sociali Nino Savastano, donerà prodotti ortofrutticoli alle parrocchie cittadine. A Eboli e Capaccio, le aziende agricole stanno lavorando per fornire gratuitamente ai Comuni prodotti agricoli.

Quindici aziende – spiega l’assessore alle Politiche agricole Marina Cerroneuna volta a settimana riforniscono il Comune di prodotti freschi, dal lattughino alla rucola ai limoni, che vanno a comporre un pacco alimentare composto di tutti i generi di prima necessità. Un segnale di generosità e responsabilità delle aziende agricole del territorio che pur stanno scontando una forte crisi legata all’emergenza”.

A Capaccio Paestum, Coldiretti sta collaborando all’iniziativa “Comunità si prende Cura”, fornendo prodotti ortofrutticoli, conservieri e trasformati del latte. “Aziende agricole, imprese, negozi, cittadini e associazioni di Capaccio Paestum sono impegnati in un’autentica gara di solidarietà” sottolinea Ettore Bellelli, assessore all’Ambiente e allevatore Coldiretti.  Anche a Sarno l’azienda Campagna Amica Mieli dell’Agro ha donato al Comune quintali di miele per i pacchi alimentari da destinare alle famiglie meno abbienti.

E’ un’azione di grande responsabilità dell’agricoltura salernitana – conclude il direttore di Coldiretti Enzo Tropianosiamo scesi in campo con le nostre aziende agricole per aiutare i cittadini più fragili, mettendo in piedi una rete di solidarietà che dia la possibilità ai più deboli di ricevere presso il loro domicilio prodotti agricoli freschi di qualità”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*