Per le Province iniziano forse tempi diversi, con ruolo di pari dignità agli altri Enti Locali. Di sicuro per il Presidente della Provincia di Salerno inizia un percorso importante e di grande responsabilità. Michele Strianese infatti entra a far parte della Delegazione Nazionale di Enti Locali che si confronterà con il Governo in merito alla cosiddetta “Fase 2”. Seguirà quindi con il Governo tutta la programmazione della fase 2 dell’emergenza epidemiologica da Covid 19.

Sono particolarmente soddisfatto e onorato – dichiara – per il mio ruolo in questa task force, composta da 3 rappresentanti delle Regioni, 3 delle Province e 3 dei Comuni, che comporrà con il Governo il Tavolo nazionale che si occuperà di analizzare e affrontare le tematiche relative alla cosiddetta Fase 2. La delegazione in cui vengo chiamato a dare il mio contributo si confronterà con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con il Ministro della Sanità Roberto Speranza e con il Ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, in merito alle decisioni fondamentali per il futuro della nostra nazione”.

Il Tavolo nazionale si è già riunito ieri sera in videoconferenza con il Presidente Conte e il ministro dei Rapporti con le Regioni, Francesco Boccia, insieme ai componenti di 9 Enti territoriali, cioè 3 Presidenti di Regione, 3 Presidenti di Provincia e 3 Sindaci d’Italia. Di fatto la composizione complessiva del Tavolo nazionale che si occuperà della delicata Fase 2 della crisi sanitaria e socio-economica in atto, è la seguente: Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri, Roberto Speranza, Ministro della Sanità, Francesco Boccia, Ministro per gli Affari Regionali, Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia Romagna, Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia, Nello Musumeci, Presidente della Regione Sicilia, Michele De Pascale, Presidente della Provincia di Ravenna e Presidente Nazionale dell’Unione Province d’Italia, Stefano Marcon, Presidente della Provincia di Treviso e Vice Presidente Nazionale dell’Unione Province d’ Italia, Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno, Antonio De Caro, Sindaco di Bari e Presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia, Virginia Raggi, Sindaco di Roma, e Roberto Pella, Sindaco di Valdengo.

Un ruolo molto delicato in questo momento storico, che mi rende orgoglioso e allo stesso tempo più responsabile e determinato – afferma Strianese -. Voglio ringraziare, per questa nomina, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che tramite la mia persona ha voluto dare voce al nostro territorio provinciale e alla Regione Campania che sta svolgendo la parte del leone in questo difficile momento. Ringrazio, altresì, in modo particolare Piero De Luca, che ha combattuto e lavorato in prima persona per ottenere la mia presenza all’interno di questo importante tavolo istituzionale, in rappresentanza della nostra grande comunità, e il Segretario Nazionale del PD Nicola Zingaretti, nonché tutto il Partito Democratico della Provincia di Salerno. Con la mia presenza al tavolo nazionale la Provincia di Salerno e la Regione Campania potranno incidere sulle scelte nazionali e noi faremo prevalere prima di tutto la difesa della salute pubblica, il rigore per la tutela dei territori e della vita delle persone, cercando di conciliare il tutto con una graduale ripresa della attività economica e sociale“.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Anche in questa fase si sono dimenticati di noi, Gli artigiani ,perché

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*