Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha iniziato oggi pomeriggio la sua diretta settimanale per fare il punto della situazione sull’emergenza sanitaria con la soddisfazione riguardante l’assenza di nuovi contagi registrati ieri. Senza però abbassare la guardia e continuando la campagna di screening, soprattutto nelle scuole in vista degli Esami di Stato. “Ci riempie di grande soddisfazione perchè è stato fatto un lavoro importante – ha affermato – e per questo ringrazio di cuore i nostri concittadini per aver rispettato le regole e per averci dato fiducia. Abbiamo fatto un miracolo“. Guardare con fiducia al futuro è la parola d’ordine da seguire:”Non avremo più focolai, ma occorre essere attenti ai nostri comportamenti“.

Aprire tutte le attività economiche, ma per sempre” ha ricordato De Luca in merito alla seconda fase. “Mi pare che ci siano le condizioni per fare nuove aperture – ha spiegato – anche per il turismo, perchè la Campania è una regione sicura dal punto di vista sanitario”. 

Il Presidente della Regione, al termine dell’appuntamento, ha informato che, avendo una condizione di tranquillità sanitaria ed essendo aperta la mobilità in tutta Italia, “sarà pubblicata una nuova ordinanza che da questa sera fa ripartire le attività dei cinema all’aperto. Mentre i bar potranno fare musica e intrattenimento senza ballo e senza farlo all’esterno dei locali ma all’interno. Prolunghiamo l’orario di apertura fino alle due di notte ma manteniamo il divieto di vendita di alcolici per asporto dalle 22. La movida è bella, la gioia di vivere e l’allegria vanno favorite, ma tutto questo deve avvenire all’insegna della tutela della vita dei nostri ragazzi“.

Poi uno sguardo alle attività di cinema e teatri. A livello nazionale la soglia massima è di 200 spettatori, De Luca chiederà alla Presidenza del Consiglio di rivedere questa norma per le strutture con capienza maggiore. “Consentiremo la prenotazione di attività congressuali per i prossimi mesi – ha spiegato – ma attendiamo l’orientamento nazionale“.

Da lunedì 8 ripartono le aree gioco per bambini, i campi estivi, i servizi per bambini e l’attività di wedding e preparazione di cerimonie.

Abbiamo fatto tanti sacrifici e avete dato esempio di rigore – ha concluso – continuiamo così. Nelle prossime settimane verificheremo anche l’uso delle mascherine, fermo restando che all’interno dei locali rimarrà obbligatoria per la nostra tranquillità. Da oggi in poi quello che succederà non dipenderà dalle ordinanze ma dal senso di responsabilità che ognuno di noi saprà mettere in campo“.

Nello specifico l’ordinanza regionale n.55 prevede che fino al 31 luglio è consentita la ripresa delle seguenti attività: guide turistiche e rifugi montani, aree gioco per bambini e ludoteche e servizi per l’infanzia e l’adolescenza (compresi campi estivi e oratori), cinema all’aperto, drive in e spettacoli all’aperto, attivazione di corsi di lingue, di laboratori di formazione e altre attività formative o ricreative presso i circoli culturali e ricreativi, attivazione delle piscine condominiali.

Fino al 30 giugno l’orario di chiusura di bar e baretti è fissato, limitatamente ai fine settimana (venerdì-domenica), alle ore 2.00, ma resta confermato il divieto di assembramenti e di balli all’aperto o al chiuso.

A decorrere dall’8 giugno e fino al 31 luglio è consentita la ripresa delle seguenti attività: feste di matrimonio e altre cerimonie, organizzazione di meeting e congressi.

E’ stato dato mandato all’Unità di Crisi regionale di elaborare il Protocollo recante misure per la riapertura in sicurezza delle sale da gioco autorizzate in tempo utile alla riapertura a partire dal 15 giugno, nonché per lo svolgimento di sagre e fiere.

– Chiara Di Miele –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*