Massima attenzione per la messa a disposizione dei dipendenti coinvolti del Presidio Ospedalierio di Polla di camere d’albergo o di quelle delle strutture della Curia della Diocesi di Teggiano-Policastro al fine di alleviare le preoccupazioni legittime del personale coinvolto”.

La richiesta arriva dalla Uil Fpl di Salerno, a firma del Segretario Organizzativo Lorenzo Conte, direttamente al primo cittadino di Polla, Rocco Giuliano.

Siamo seriamente preoccupati per la grave situazione data dall’emergenza Coronavirus – afferma -. Siamo stati allertati e abbiamo raccolto precise informazioni dai lavoratori interessati che evidenziano la necessità, visto il picco che si avrà in questi giorni dei casi di positività Covid-19 e dell’attuale situazione del territorio del Vallo di Diano, di fronteggiare le situazioni assistenziali con utenti a rischio”.

Secondo la Uil Fpl bisogna trovare immediatamente una soluzione per l’isolamento del personale coinvolto “senza che lo stesso debba mettere a repentaglio la salute dei propri cari delle loro abitazioni. Siamo pronti a collaborare”.

– Paola Federico –

Un commento

  1. Sono un medico, mi è stato proposto l’incarico per le unità speciali di comunità assistenziale. In pratica dovrei visitare i pazienti covid positivi. Accetterei se abitassi da solo, ma, dovrò rifiutare. Non posso rischiare di contagiare i miei familiari. Molti colleghi hanno fatto le stesse mie considerazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*