460 sono i tamponi effettuati a Teggiano in occasione dello screening di massa a cui hanno preso parte diversi comuni della Campania in seguito al Piano Operativo Regionale di sorveglianza sanitaria del Coronavirus.

Un metodo per tenere sotto controllo la curva epidemiologica e ricercare eventuali soggetti positivi al virus tra le categorie più a rischio perchè maggiormente esposte a causa dell’attività svolta in queste settimane di emergenza.

Lo screening teggianese questa mattina si è svolto nel piazzale del SAUT di Prato Perillo grazie al supporto dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno. L’area è, invece, stata allestita dai volontari della Protezione Civile di Teggiano, che anche questa mattina hanno dato una mano facendo rispettare le distanze e misurando la temperatura corporea dei presenti prima di sottoporti al tampone.

La popolazione interessata è stata suddivisa in tre categorie che si sono presentate allo screening in fasce orarie differenti, permettendo così di svolgere l’azione sanitaria in completa serenità. A sottoporsi al tampone sono state le persone più a rischio, tra cui il personale sanitario, i commercianti che non hanno sospeso le proprie attività dal mese di marzo, amministratori e dipendenti comunali, operatori ecologici, distributori di carburante, tabaccai e farmacisti.

Soddisfatta anche l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Di Candia per l’ottima riuscita dell’iniziativa che si è svolta senza creare assembramenti e in piena tutela della collettività.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*