Nel pomeriggio di ieri, a Maratea, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Lagonegro, insieme al personale della locale Stazione Carabinieri, in attuazione della delega della Procura della Repubblica di Lagonegro, hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo di un’area ricadente nella struttura alberghiera “Santavenere”.

Sull’area in questione è stata realizzata una trasformazione edilizia costituita da una struttura in legno di circa 1000 metri quadrati, stabilmente vincolata al suolo mediante staffe a plinti prefabbricati in calcestruzzo, interrati in un terrapieno di circa 1,20 metri di altezza.

L’opera abusiva ricade in zona sismica ed è stata realizzata in assenza del necessario permesso a costruire e di autorizzazione paesaggistica.

Il provvedimento è stato disposto dal G.I.P. del Tribunale di Lagonegro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*