Il governatore della Campania Vincenzo De Luca e l’assessore regionale al Turismo Corrado Matera hanno consegnato nelle mani di Papa Francesco il presepe dell’Abbazia di Montevergine che rimarrà esposto in Piazza San Pietro, in occasione delle festività natalizie, fino al prossimo 10 gennaio.

L’iniziativa, che rientra nel progetto “Il turismo religioso in Campania. I percorsi dell’anima”, è stata salutata con grandissima attenzione dal Santo Padre che, intrattenendosi con la delegazione campana con a capo il governatore De Luca e l’assessore Matera, ha espresso grande apprezzamento per l’opera generata all’interno della Basilica dove si venera la Madonna di  Montevergine.

L’opera è stata posizionata sul sagrato della grande piazza. Il presepe è stato realizzato in stile settecentesco dal un laboratorio artigianale partenopeo secondo la più antica tradizione napoletana. E’ costruito su un’ampia superficie di circa 80 mq, con altezza massima di 7 metri. E’ ispirato all’opera della Misericordia con 20 pastori di altezza variabile di circa 2 metri e composti in terracotta policroma con occhi in cristallo ed abiti d’epoca con pregiati tessuti ricamati.

Stringere la mano al Santo Padre è stata una delle emozioni più forti della mia vita – ha riferito l’assessore regionale Corrado Matera – Una persona davvero speciale che ha colpito i nostri cuori con la sua umiltà e con la sua dolcezza. L’essere presenti in Piazza San Pietro, quest’anno, con un capolavoro di una delle realtà religiose tra le più importanti della Campania, come il presepe realizzato dall’Abbazia di Montevergine, rappresenta per l’intera regione un motivo di grandissimo orgoglio. La Regione, grazie al Presidente De Luca, è impegnata fortemente in questo percorso legato al turismo religioso e la nostra presenza, quest’anno, in Piazza San Pietro rappresenterà il volano decisivo per questo impegno al quale l’assessorato che ho l’onore di presiedere è impegnato con tutte le sue forze”.

– redazione –

 


Un commento

  1. Gli abitanti della Diocesi di Teggiano-Policastro, per vedere da vicino Papa Francesco dovranno aspettare che faccia visita alla vicina Regione BASILICATA, dove è stato già invitato, compreso il Santuario della Madonna di Viggiano. L’unica possibilità che metta piedi sul terreno della nostra Diocesi è quella legata al viaggio del Papa, fino a Potenza, con il FRECCIARGENTO, come ha già fatto Papa Benedetto XVI fino ad Assisi. In questo caso la richiesta di una fermata alla stazione di Sicignano, appartenente alla Diocesi di Teggiano-Policastro, è un’occasione UNICA ed IRRIPETIBILE. Infatti difficilmente Papa Francesco userà l’elicottero per andare a Potenza, visto il precedente della visita del cardinale Bertone, il 24 Febbraio 2012, in cui il costo del noleggio dell’elicottero, SOLO 23.800 Euro!, è stato pagato dall’Ospedale Bambin Gesù, sottraendo risorse ai piccoli malati.

Rispondi a rocco Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*