Il prossimo 3 maggio avrà finalmente termine il cosiddetto “lockdown” del Paese. Scatterà così la “Fase 2″ durante la quale ci saranno meno restrizioni per i cittadini e le attività ma resteranno in vigore alcune misure come il distanziamento sociale.

Le prime novità previste dal Governo potrebbero riguardare uffici e negozi con la pulizia prevista due volte al giorno: prima dell’apertura e poi durante una pausa quotidiana. All’ingresso di ogni negozio o ufficio ci dovranno essere i disinfettanti con erogatori presenti anche vicino a tastiere e schermi. Per i negozi, inoltre, l’erogatore dovrà essere presente anche accanto alle casse. Per i lavori in cui è previsto un contatto con il pubblico si dovranno avere guanti e mascherine.

Da maggio, inoltre, sarebbe prevista la riapertura di alcune attività commerciali come negozi di arredamento e d’abbigliamento con ingressi a turno.

Tra l’11 e il 12 maggio possibile la riapertura dei tribunali e degli uffici professionali mentre tra il 18 e il 25 maggio sarà la volta delle attività di ristorazione, oltre che di estetisti, parrucchieri e barbieri. Tra le imposizioni ci saranno ingressi singoli e distanze tra i clienti.

Per stadi e discoteche, invece, il via libera potrebbe scattare nel 2021.

Le date, tuttavia, potranno subire variazioni soprattutto in merito alla possibile evoluzione della curva epidemica.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*