Sono tre i contagi da Covid-19 nel Vallo di Diano che emergono questa sera dopo l’esame dei tamponi presso il laboratorio del “Ruggi” di Salerno.

Si tratta di tre uomini, di Sant’Arsenio, Buonabitacolo e Caggiano, che in questi giorni sono stati sottoposti al tampone come casi sospetti di Coronavirus.

Per Sant’Arsenio e Buonabitacolo si tratta dei primi casi di cittadini positivi.

I pazienti sono isolati e sotto osservazione del Dipartimento di Salute e Prevenzione dell’Asl Salerno, diretto dalla dottoressa Rosa D’Alvano.

Tutti e tre sarebbero indirettamente collegati con i raduni religiosi che si sono svolti a Sala Consilina e ad Atena Lucana. L’uomo di Caggiano è il padre di una donna già risultata positiva giorni fa. Gli altri due, invece, sono infermieri.

Salgono così a 32 i casi complessivi di contagio da Coronavirus nel comprensorio del Vallo di Diano e Tanagro.

– Chiara Di Miele –

3 Commenti

  1. Allora non ci siamo proprio capiti che dovremmo stare tutti a casa,parliamo anche di trasporti,si e’ vero senza cibo non possiamo ,ma altri trasporti non diperibili a cosa serve ? Ci vogliamo dare una controllata? Il governo se ne infischia ,al carico e scarico stai una giornata ,senza cibo senza necessità …ecc……dite voi come dobbiamo combattere sto virus….

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*