I militari delle Stazione Carabinieri Forestali del Gruppo di Salerno, nell’ambito delle attività di controllo del territorio e vigilanza ambientale, hanno sorpreso in diversi comuni della provincia persone che si aggiravano in aree rurali e montane.

E’ emerso che le persone controllate erano intente ad eseguire utilizzazioni boschive ed operazioni di esbosco di legna, a tagliare e raccogliere legna per uso privato, a cercare e raccogliere asparagi e prodotti del bosco, ad addestrare cani in montagna e passeggiare lungo torrenti.

Si tratta di condotte in contrasto con le misure governative per prevenire il fenomeno epidemico da Covid-19 che vietano tutti gli spostamenti all’interno del territorio comunale e verso altri comuni o regioni se non per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

I controlli effettuati in diversi comuni fra i quali Acerno, Agropoli, Buccino, Montesano sulla Marcellana, Padula, Romagnano al Monte, San Gregorio Magno, hanno portato a sanzionare in via amministrativa le persone trovate in movimento senza validi motivi che rendessero gli spostamenti legittimi anche in aree boscate e rurale.

In totale sono state sanzionate 12 persone ed elevate sanzioni per un totale di circa 6mila euro.

– Claudia Monaco –

2 Commenti

  1. Con le sanzioni no si risolve niente bisogna prenderli per un orecchio e buttarli un po’ in galera solo così gli passa la fantasia a questi che non hanno ancora capito un c…o

  2. Ci sono pochi controlli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*