L’ospedale “Curto” di Polla ha richiesto di sperimentare su casi di Coronavirus il Tocilizumab, farmaco usato per l’artrite reumatoide. La sperimentazione, occorre ricordare, è in corso al “Cotugno” di Napoli in collaborazione con il “Pascale”.

Ad annunciarlo è stato lo stesso Direttore Sanitario Luigi Mandia.

Il farmaco in questione è un supporto per quanti sono risultati positivi al Coronavirus.

Arrivato da poco in Italia, il farmaco rappresenta in questo momento una speranza per quanti si trovano in Terapia Intensiva e lottano per sopravvivere. Il Tocilizumab, occorre sottolineare, supporterebbe il paziente ad uscire dalla fase più acuta e rischiosa.

– Claudia Monaco –

Un commento

  1. Tenente Kojak says:

    La richiesta?Deve gridare a squarciagola verso chi di dovere altrimenti, a mio parere personale,on serve a niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*