Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con un’ordinanza pubblicata nella tarda serata di ieri, ha confermato la sospensione delle attività didattiche in presenza per la scuola primaria e secondaria dando mandato all’Unità di crisi regionale di valutare l’eventuale riapertura da lunedì 26 ottobre.

De Luca nella mattinata di ieri, nel corso della sua visita al Covid Residence dell’Ospedale del Mare a Napoli, aveva annunciato che le attività in presenza delle scuole elementari sarebbero riprese dal 26 ottobre ma nella serata di ieri ha parzialmente rivisto la sua decisione affidandosi all’Unità di crisi che nei prossimi giorni valuterà se riaprire lunedì oppure continuare la sospensione fino al 31 ottobre.










“Salva ogni ulteriore determinazione – si legge nell’ordinanza – in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata, con decorrenza dal 21 ottobre e fino al 31 ottobre 2020 è confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza per la scuola primaria e secondaria, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni con disabilità ovvero con disturbi dello spettro autistico, il cui svolgimento in presenza è consentito, previa valutazione delle specifiche condizioni di contesto da parte dell’Istituto scolastico”.

“E’ dato mandato – continua l’ordinanza – all’Unità di crisi regionale del costante monitoraggio e valutazione della situazione dei contagi sviluppatisi sul territorio in ambito scolastico e dei relativi casi connessi a ‘contatti stretti’, al fine dell’eventuale riapertura della attività in presenza della scuola primaria a decorrere dal 26 ottobre 2020″.

 – redazione –

Un commento

  1. Francesca says:

    Bene…ha prevalso il buon senso alla luce della nuova situazione di contagio ormai fuori controllo!
    Far tornare i bambini a scuola? Una follia!
    Perché esporre i più piccoli in un contesto di lockdown?
    I bambini vanno protetti e non scaricati a scuola!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*