La task force regionale della Basilicata ha comunicato che ieri sono stati effettuati 217 test per l’infezione da Covid – 19. Di questi, 206 sono risultati negativi e 11 positivi.

C’è soltanto un nuovo contagio nella città di Potenza, mentre 7 riguardano Matera e altri tre divisi tra Nova Siri, Pisticci e Policoro.

Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 227 (sono state sottratte le due persone morte ieri a Paterno e Irsina) su un totale di 2262 tamponi analizzati.

Ai 227 positivi vanno aggiunte 9 persone decedute (3 di Potenza, 2 di Paterno, una di Spinoso, una di Moliterno, una di Villa d’Agri, una di Irsina), 3 persone guarite, un paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm, un paziente di Gioia del Colle ed 8 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove attualmente si trovano in isolamento domiciliare.

Attualmente in Basilicata i pazienti ricoverati presso strutture ospedaliere lucane (Azienda ospedaliera San Carlo e Ospedale Madonna delle Grazie) sono 54 così suddivisi: Azienda ospedaliera San Carlo – Malattie infettive 18, Terapia intensiva 9, Pneumologia 5; Ospedale Madonna delle Grazie – Malattie infettive 16 e Terapia intensiva 6. Un paziente del “San Carlo” è migliorato ed è stato trasferito dalla Rianimazione al reparto di Malattie infettive.

La Task force precisa inoltre che le persone guarite con terapia domiciliare sono state sottoposte al secondo tampone, che ha restituito esito negativo, ma per la formale diagnosi di guarigione clinica è necessario attendere la certificazione di assenza di sintomi clinici che l’azienda sanitaria competente rilascerà a breve.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto Superiore di Sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Il prossimo aggiornamento si avrà domani, giovedì 2 aprile, alle ore 12.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*