Non mandiamo in fumo quello che fino ad oggi è stato fatto, grazie soprattutto ai sacrifici di ognuno di noi“. Sono le parole di che il primo cittadino, Rocco Giuliano, di Polla rivolge ai propri cittadini avendo notato nella giornata di ieri, dopo l’uscita dalla “zona rossa”, comportamenti poco consoni all’emergenza in atto.

Andando in Comune ho notato un paese in fermento, con un enorme movimento di auto – afferma Giuliano -. Vorrei sottolineare che uscendo dalla zona rossa per noi non è cambiato niente. Se oggi ci rilassiamo tutto quello che abbiamo fatto finora non servirà a niente, anzi annullerà tutto. Vi prego di non uscire di casa, se non per necessità. Piano piano torneremo alla vita normale“.

Il sindaco ha ringraziato i cittadini per aver rispettato le norme, soprattutto nei giorni di Pasqua e Pasquetta, in cui è difficile stare lontani dai propri cari.

Voglio ringraziare la comunità pollese per la generosità dimostrata – dice Giuliano -, sono stati tanti i prodotti alimentari acquistati nei vari supermercati destinati alle famiglie che in questo momento vivono in difficoltà economica. Ma il mio grazie va anche a chi combatte in prima linea, tutto il personale sanitario, i volontari della Protezione Civile. Se ognuno di noi fa la sua parte riusciremo a vincere la guerra“.

L’Amministrazione sta facendo tanto ed è normale poter anche commettere degli errori – sottolinea Giuliano – ma in questo momento di emergenza non ammetto le polemiche. Cerchiamo tutti insieme di rispettare le regole, usciamo con guanti e mascherine, che sono obbligatorie nel nostro comune. Restiamo a casa, l’emergenza non è finita. Uniti supereremo questa delicata e preoccupante emergenza“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*