Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, questa sera ha tenuto una conferenza per fornire una nuova comunicazione agli italiani in merito all’emergenza che il Paese sta vivendo in queste settimane a causa della diffusione del Coronavirus.

Presenti, inoltre, i ministri Roberto Gualtieri, Stefano Patuanelli e Lucia Azzolina.

Conte ha illustrato il pacchetto liquidità per le imprese. Si tratta di provvedimenti economici che saranno disponibili entro qualche giorno.

“Diamo liquidità immediata per 400 miliardi di euro alle nostre imprese di cui 200 per il mercato interno, altri 200 per potenziare il mercato dell’export – ha annunciato Conte – si tratta di una garanzia poderosa per preservare il nostro sistema produttivo. Non ricordo un intervento così poderoso nella storia della nostra Repubblica per le imprese”.

“Lo Stato offrirà una garanzia perché i prestiti avvengano in modo celere – ha continuato – Potenzieremo il fondo centrale di garanzia per le Piccole e Medie Imprese e aggiungeremo il finanziamento dello Stato attraverso SACE che resta nel perimetro di Cassa Depositi e Prestiti. Attraverso il potenziamento del golden power controlleremo le operazioni societarie e le scalate ostili anche nei settori assicurativi, creditizi, finanziari e della sicurezza”.

“Tutti i leader esprimono apprezzamento per il nostro operato – ha continuato Conte – voi italiani state dando un contributo fondamentale e presto vivremo una nuova Primavera. Essere italiani significa essere solidali, coesi e servire con grande sacrificio l’Italia. Ci avviciniamo alla festività di Pasqua che vivremo in casa. Sarebbe irresponsabile andare in giro. Speriamo che la Pasqua sia il passaggio verso una prospettiva migliore”.

Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha poi annunciato “prestiti fino al 90% garantiti dallo Stato senza limiti di fatturato per imprese di tutti i tipi. Potranno arrivare al 25% del fatturato delle imprese. Il sistema di erogazione è molto semplice e diretto al sistema bancario, attraverso SACE, con condizionalità limitate tra cui quella di non poter erogare dividendi”.

Conte, inoltre, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla Fase 2 ha anticipato: “Ci riserviamo di seguire l’evoluzione epidemiologica. Fissare una data oggi significa anticipare una cosa priva di senso”.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*