Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, questa sera ha tenuto una conferenza per fornire una nuova comunicazione agli italiani in merito all’emergenza che il Paese sta vivendo in queste settimane a causa della diffusione del Coronavirus.

Una conferenza giunta dopo una riunione in videoconferenza del Presidente Conte insieme a sindacati e rappresentanti del mondo imprenditoriale.

 “Il nostro sacrificio a restare a casa – ha esordito Conte – è minimo rispetto ai rischi di tante persone come medici, Forze dell’Ordine, autotrasportatori, operatori dell’informazione. E’ un atto d’ amore verso il Paese”.

Il Presidente ha poi annunciato: “Chiuderemo ogni attività produttiva che non sia cruciale nel garantire servizi essenziali. Continueranno a rimanere aperti tutti i supermercati e i negozi di prima necessità. Invito tutti a mantenere la calma, non c’è ragione a creare code che non si giustificano. Saranno aperti i servizi bancari, postali, assicurativi e le farmacie. Al di fuori di queste attività consentiremo solo Smart Working o attività rilevanti”.

“Rallentiamo il motore produttivo del Paese – ha continuato Conte – che ci predispone ad affrontare la fase acuta del contagio. Lo Stato c’è. Il Governo interverrà con misure urgenti”.

In conclusione, un messaggio di speranza: Le rinunce ci permetteranno di prendere la rincorsa e tornare presto nei nostri uffici, nelle nostre piazze, tra le braccia dei nostri familiari. Uniti ce la faremo”.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*