De Luca mette in pericolo la salute dei cittadini campani e non solo. Il Governo intervenga sui concorsi che la Regione continua a svolgere nonostante i contagi del Coronavirus, anche nei nostri territori, aumentino di giorno in giorno”.

Lo denuncia il Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli.

E’ sconcertante che siano state chiuse le scuole, bloccati eventi ed altre iniziative analoghe, mentre si persegue nel far finta di nulla rispetto ai concorsi regionali. – spiega – Il governatore si sta dimostrando, ancora una volta, cinico ed irresponsabile. Condivido, pertanto, le preoccupazioni delle sigle sindacali che avevano chiesto, tra l’altro,  una rapida adozione di tutte le misure preventive e necessarie anche nell’ambito degli uffici regionali, sollecitando la costituzione di un tavolo di monitoraggio per verificare sia l’attuazione delle misure precauzionali sia la possibile previsione di interventi mirati per gli uffici aperti al pubblico e quindi maggiormente esposti. Anche tali istanze, però, sono rimaste inascoltate”.

De Luca la smetta con il clientelismo politicoconclude – e tuteli la salute dei dipendenti regionali e degli iscritti ai concorsi che, tra l’altro, sono drasticamente diminuiti proprio a causa della paura del Coronavirus. E, di conseguenza, le prove preselettive tuttora in corso rischiano di essere la sua ennesima presa in giro. Per fortuna, presto, lo manderemo a casa e con il centrodestra alla guida della Regione Campania questi comportamenti sconsiderati saranno solo un brutto ricordo” .

 – Claudia Monaco –

Un commento

  1. Franco Iorio says:

    Questo signore ( si fa per dire) promulga bollettini a giorni alterni contro il nostro governatore Vincenzo De Luca. Libero di farlo, stante anche l’ozio operativo delle camere.Ne approfittiamo anche noi per metterlo al corrente di quanto ha realizzato De Luca e la sua Giunta. 1- Risanamento debiti per 5,6 miliardi trovati nel 2015; 2-Approvazione e parificazione di tutti i conti consuntivi dal 2013 al 2018, dimenticati dalla Giunta Caldoro;3-dal 2016 la Re girone Campania non produce un solo euro di disavanzò;4-Dopo 10 anni la Regione è uscita dal commissariamento della Sanità, evidenziando che nel 2015 la Campania era ultima in Italia per i livelli essenziali di assistenza con 106 punti; 5 -Oggi la nostra Regione è collocata a quota 180( certificata a 170 al 1 gennaio 2018) ed e’ la Regione che maggiormente risulta cresciuta per i Lea; 6- Con l’uscita dal commissariamento è possibile eliminare i tetti di spesa e superare anche i disagi che in alcuni casi a fine trimestre sono provocati dal blocco delle convenzioni per le prestazioni non urgenti;7- La Campania è l’unica regione in Italia che dal 2016 fornisce l’abbonamento gratuito a tutti gli studenti fini a 26 anni d’età;8 Sono stati acquistati 24 treni per le linee di Trenitalia e altri 37 in arrivo; sono stati acquistati 1000 autobus, di cui 250 consegnati e in circolazione;9- Sono previsti concorsi pubblici da tenersi nel rispetto dei tempi prestabiliti e da attuarsi ad evitare ricorsi o annullamenti( 10000 assunzioni nelle pubbliche amministrazioni campane). Ma questo signore ci fa o ci è?

Rispondi a Franco Iorio Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.