Il sindaco di Ottati Elio Guadagno, dopo la notizia di veri e propri focolai familiari in Campania, generati da persone positive al Coronavirus poste in quarantena e costrette a vivere insieme poiché sprovviste di altra struttura, ha deciso di correre ai ripari.

Ad oggi, non ci sono casi positivi di Coronavirus ad Ottati ma, tuttavia, il primo cittadino ha avviato un’iniziativa per limitare l’eventuale contagio tra familiari.

In via precauzionale, ha così chiesto di censire immobili e strutture ricettive disponibili ad accogliere i familiari di coloro che sono affetti da Covid-19.

Le spese (fitto, locazione, sanificazione) saranno a totale carico dell’Ente comunale.

“Data l’opportunità – afferma Guadagno – e la richiesta fornita dal Governatore De Luca di avanzamento di proposte attuative per l’organizzazione della Fase 2 entro il 18 aprile, segnaleremo tale iniziativa affinché venga estesa su tutto il territorio campano per il tramite dei Comuni”.

– Claudia Monaco –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano