Salgono a 12, tra cui anche una ragazza già guarita, i contagi ad Agropoli.

Per questo motivo, il sindaco Adamo Coppola ha deciso di emanare due ordinanze ancora più stringenti: la prima riguarda il blocco con i new jersey degli accessi secondari alla città mentre il secondo riguarda la possibilità per ogni nucleo familiare di uscire da casa massimo due volte a settimana per andare a fare la spesa.

“Dobbiamo stringere ulteriormente le maglie dalla nostra città – ha detto Coppola in un video – Per fare questo abbiamo deciso di bloccare tutti gli accessi secondari al nostro territorio comunale così da ridurre le strade da dover controllare e avere un monitoraggio certo delle persone, purtroppo ancora troppe, che transitano nel nostro Comune. Daremo in dotazione ai supermercati un sistema che ci consentirà di effettuare controlli attraverso la lettura della tessera sanitaria. E valuteremo se estendere il provvedimento anche a farmacie e tabacchi”.

Nel frattempo, ad Agropoli sono ore di speranza per il 54enne ferroviere positivo al Coronavirus e ricoverato all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania.

Dei 18 tamponi esaminati finora, sui 26 contatti del ferroviere cilentano, 7 sono risultati positivi e riguardano il suo stesso nucleo familiare. Da due giorni i sanitari stanno somministrando all’uomo il Tocilizumab, il farmaco già usato per l’artrite reumatoide e sperimentato dal “Pascale” di Napoli per la cura del Covid-19.

Le sue condizioni sono migliorate ma rimangono tuttavia critiche. Il resto della famiglia  si trova in isolamento domiciliare.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*