Un uomo ruba l’auto e al processo con rito direttissimo risponde all’accusa di furto: “ho rubato l’auto per andare a trovare mia nonna che non sta bene”.  A riportare la notizia è il quotidiano campano “Il Mattino” che paragona il ladro gentiluomo al personaggio fiabesco di cappuccetto rosso.

Il protagonista di una delle favole più popolari al mondo si chiama Michele Ferrara, 30 anni, ed è stato arrestato dai carabinieri di Contursi sabato sera a bordo di una Fiat Uno rubata. Braccato dalle forze dell’ordine è fuggito per 22km da Oliveto Citra a Laviano, ma è stato fermato e sottoposto all’obbligo di firma per resistenza a pubblico ufficiale. Il processo inizierà a metà novembre.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*