Un noto imprenditore di Contursi Terme è stato brutalmente aggredito intorno alle 18.30 di ieri pomeriggio mentre stava per chiudere lo stabilimento termale di cui è proprietario. Secondo il quotidiano la Città di Salerno, l’uomo sarebbe stato massacrato di botte da un gruppo di persone con il volto coperto che gli hanno portato via il portafogli contenente 600 euro, dandosi in seguito alla fuga. La vittima avrebbe chiamato i soccorsi del 118 e, dopo essere stato trasportato presso l’ospedale di Oliveto Citra, è stato successivamente trasferito al Secondo Policlinico di Napoli a causa delle condizioni preoccupanti. Vaste le ferite che ha riportato al volto e ancora forte lo choc subìto dal 43enne di Contursi, che ne avrà per almeno un mese.

A cercare ora di dare delle risposte riguardo al triste accaduto sono i Carabinieri della locale Stazione al comando del Maresciallo Capo Sacchinelli. Bisogna stabilire se si sia trattato di un’aggressione a scopo di rapina o se il motivo sia addirittura più grave.

– redazione –


 

Commenti chiusi