Sono partiti dalle prime ore di ieri i controlli sulle nuove misure governative anti-Covid attraverso i dispositivi interforze di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizie Locali previsti dal piano provinciale approvato il 3 dicembre scorso dal Prefetto di Potenza Michele Campanaro. Le nuove misure prevedono l’istituzione del Green Pass rafforzato che, anche in zona bianca, sino al 15 gennaio prossimo vale solo per coloro che sono vaccinati o guariti, consentendo l’accesso a spettacoli, discoteche, eventi sportivi, ristorazione al chiuso e cerimonie pubbliche. L’obbligo di Green Pass ordinario è stato, inoltre, esteso ad altri settori e, in particolare, ai servizi di trasporto ferroviario regionale ed interregionale ed ai servizi di trasporto pubblico locale.

Sono 200 circa gli operatori delle Forze di polizia e delle Polizie Locali impegnati per verificare, anche a campione, il rispetto dell’obbligo del possesso delle certificazioni verdi, in particolare nei settori della ristorazione al chiuso, degli spettacoli, degli eventi sportivi e del trasporto pubblico locale.

Abbiamo avviato un dispositivo molto articolato – ha dichiarato il Prefetto Campanaro – che tiene conto anche del fatto che ci avviciniamo alle festività natalizie, con un prevedibile aumento di presenze negli spazi pubblici e nei locali. Per questo motivo abbiamo previsto che i controlli non riguardano solo la verifica del rispetto dell’obbligo del possesso del Green Pass, incluso il nuovo certificato verde rafforzato, ma anche l’uso di mascherina e rispetto del distanziamento, specie nei luoghi della movida cittadina”.

I riscontri dei controlli disposti nel primo giorno di entrata in vigore delle nuove misure governative dicono che gli operatori della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Potenza hanno controllato complessivamente le certificazioni verdi di 956 persone, sanzionandone 7: 24 sanzioni sono state applicate per inosservanza nell’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Inoltre le attività e gli esercizi controllati sono stati 179, con 6 sanzioni comminate.

“Leggo nei primi dati trasmessi oggi dalle Forze di Polizia un apprezzabile senso di responsabilità con cui operatori e cittadini di questa provincia hanno risposto alle nuove misure messe in campo dal Governo. Sono convinto che sarà così anche nei prossimi giorni, nei quali i dispositivi di controllo programmati continueranno con la stessa efficacia – ha dichiarato il Prefetto – Ringrazio, inoltre, il Presidente della Camera di Commercio di Basilicata che ha risposto prontamente al mio invito fatto nei giorni scorsi, partendo con una campagna di  sensibilizzazione nei confronti di operatori economici ed esercenti di pubblici esercizi; è in corso la diffusione capillare di locandine e vetrofanie che aiutano tutti a comprendere e rispettare le nuove misure anti-Covid in vigore da ieri”.

E’, infine, stata fissata nella mattinata di giovedì 9 dicembre una nuova seduta del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per il monitoraggio delle misure di contenimento del contagio previste dal piano provinciale prefettizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano