In seguito ai controlli effettuati dai Carabinieri della Stazione di Castellabate, dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Salerno, e dagli ispettori di vigilanza su un cantiere edile finalizzato alla realizzazione di un’abitazione, sono stati denunciati il coordinatore per la sicurezza del cantiere e il legale rappresentante della ditta esercente l’attività edile.

Mancato adeguamento del piano di sicurezza e coordinamento, mancata realizzazione di un’impalcatura nell’esecuzione di opere a struttura in conglomerato cementizio, non aver adottato le misure conformi alle prescrizioni in qualità di datore di lavoro e assenza di protezioni per evitare la caduta dall’alto sono fra le principali violazioni, per un totale di 4 ammende elevate per un importo di 18.673,32 euro. A questi si aggiungono 400 euro di sanzione pecuniaria poiché non erano stati adottati i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri.

Il cantiere, iniziato a febbraio, si era fermato per l’emergenza epidemiologica solo dopo la denuncia effettuata il 23 marzo dai Carabinieri della Stazione Forestale Parco di Castellabate nei confronti del rappresentante legale della ditta che stava proseguendo l’attività in violazione della normativa vigente.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*