Il Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, attraverso i Reparti dipendenti, continua nelle attività di controllo del territorio nei numerosi comuni potentini e lungo le principali arterie stradali di comunicazione, sostenendo la delicata fase connessa al fenomeno epidemiologico e verificando che vengano di volta in volta rispettate le prescrizioni impartite dalle Autorità nazionali e locali. Nel dettaglio, dopo diverse indebite condotte accertate, i Carabinieri dei rispettivi Comandi Stazione e Compagnia hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria alcune persone responsabili di violazioni di carattere penale in materia di sostanze stupefacenti e circolazione stradale, nonché per delitti contro la fede pubblica, sequestrando oltre 30 grammi di droga di varia tipologia.

In particolare, nel corso dei controlli alla circolazione stradale, a Corleto Perticara è stato denunciato un 39enne che, dopo essere stato sottoposto a perquisizione personale, veicolare e domiciliare, è stato trovato in possesso di 6 grammi di cocaina e un bilancino di precisione, sequestrati.

A Baragiano, Avigliano, Senise e Moliterno, un 28enne, un 39enne, un 48enne e un 61enne, in diverse circostanze di tempo e luogo, sono stati colti alla guida in evidente stato di ebbrezza alcolica, con un tasso alcolemico superiore al valore consentito, il cui dato è stato confermato dal successivo accertamento tramite etilometro. Nella circostanza, la patente di guida è stata ritirata a tutti e quattro.

A Villa d’Agri di Marsicovetere un 39enne di origini ghanesi è stato fermato alla guida di un veicolo e trovato in possesso del permesso internazionale di guida non conforme ai requisiti prescritti. Il documento è stato sequestrato e l’uomo denunciato.

Infine, sono state segnalate alla Prefettura competente per uso personale di stupefacenti 19 persone residenti a San Severino Lucano, Senise, Melfi, Atella, Lavello, Barile, Palazzo San Gervasio e nelle province di Foggia e Taranto, sorprese in possesso di 31,5 di  grammi di hashish, cocaina e marijuana, tutti sequestrati.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*