Nelle ultime 24 ore i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Emanuele Corda, hanno tratto in arresto un uomo e proposto cinque persone, già note alle Forze dell’Ordine, per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.

A finire in manette, nelle serata di ieri, è stato un 50enne di Padula, in esecuzione di un’ordinanza di detenzione domiciliare per il reato di ricettazione commesso nel 2006. L’uomo dovrà scontare la pena presso la propria abitazione per quattro mesi.

A Roscigno, invece, durante la notte sono stati identificati cinque uomini, provenienti dal Napoletano, che non hanno saputo dare giustificazione della loro presenza sul territorio, nei pressi di abitazioni isolate.

Il gruppo è stato proposto per il foglio di via dal Vallo di Diano per i prossimi tre anni.

– redazione – 


 

 

2 Commenti

  1. Mario Senatore says:

    Ancora una volta sono d’accordo con Pasquale.
    Aggiungo: ma che razza di legge è quella sul “privato” quando tutti avremmo il diritto di conoscere chi combina schifezze, sia per guardarli con il legittimo disprezzo che per tenerli a debita distanza per un ancora più legittimo diritto.
    Mario

  2. non per tre anni, per sempre. Se non sapevano perché erano lì non c’è motivo che ritornino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*